Depurazione - Econsult Srl

logo econsult
iso 14001
iso 9001
Econsult Srl
Vai ai contenuti

Depurazione

impianti depurazione acque

depurazione acque
Depurazione
Impianti di depurazione acque : Caserta , Napoli, Avellino, Benevento, Salerno

Divisione DEPURAZIONE ACQUE

La  Econsult fornisce sistemi per la depurazione di acque reflue civili e  industriali è rivenditore in Campania di diverse aziende produttrici di  impianti di depurazione acque reflue.
Depuratori biologici
Questi  depuratori delle acque reflue a fanghi attivi sono estremamente  funzionali per il recupero dei liquami di tipo domestico. Il sistema  biologico a fanghi attivi in aerazione prolungata è una riproduzione  ridotta e potenziata dei processi naturali di chiarificazione delle  acque come avviene in natura, nei fiumi e nei mari. Il sistema a fanghi  attivi garantisce che le caratteristiche del refluo trattato risultino  accettabili secondo D. Lgs. 11/05/1999 N°152 tabella 3 allegato 5.
Disoleatori e degrassatori
Questi  sistemi sono utilissimi in fase di pretrattamento degli scarichi  contenenti olii, idrocarburi, grassi provenienti da scarti di cucina.  Questi manufatti vengono spesso installati in presenza di lavorazioni  industriali, autorimesse, stazioni di servizio, alberghi e ristoranti.
Impianti di trattamento acque di prima pioggia
L'acqua  di prima pioggia è la quantità corrispondente ai primi 5 mm di  precipitazione. La funzione di questi impianti di depurazione delle  acque piovane è quella di immagazzinare e trattare queste acque  dilavanti, che in determinati contesti possono contenere sostanze  inquinanti. a prima legge che affronta l'argomento in modo diretto è la  Legge Regionale della Lombardia, la n° 62 del 27 maggio 1985, relativa  alla "normativa sugli insediamenti civili delle pubbliche fognature e  tutela delle acque sotterranee dell'inquinamento".
In tale legge  spicca la definizione di "acque di prima pioggia" ovvero "quelle  corrispondenti perogni evento meteorico ad una precipitazione di 5 mm  uniformemente distribuita sull'intera superficie scolante servita dalla  rete di drenaggio" Questo volume d'acqua è considerato quello con il più  alto carico inquinante e quindi necessita di essere raccolto in  apposite vasche e trattato in modo adeguato e cioè inviandolo ad un  impianto di depurazione. Tale legge specifica anche l'intervallo di  tempo necessario per considerare i separati eventi di prima  pioggia...."per eventi meteorii che si succedono a distanza, l'uno  dall'altro, per un tempo non inferiore a 48 ore..."
Impianti di fitodepurazione ed evapotraspirazione
Questi  sistemi di depurazione delle acque hanno un ridotto impatto ambientale.  Utilizzano l'azione combinata di alcune particolari piante e del  terreno per abbattere la carica batterica e potenzialmente inquinante  dei liquami. Vengono utilizzati principalmente in ambito civile.
Impianti di depurazione per Autolavaggio
La  Econsult fornisce una vasta gamma di depuratori studiata appositamente  per il settore degli autolavaggi; Possono coprire tutte le esigenze, in  particolare per ciò che concerne il riutilizzo dell’acqua trattata :
Depurazione acque con impianti chimico fisici SL
I  sistemi di tipo chimico-fisico utilizzano il processo chimico di  flocculazione e sedimentazione, unitamente al processo fisico di  filtrazione fisica su quarzo/carboni attivi, per ottenere acque idonee  allo scarico.
Depurazione acque con filtri per il trattamento fisico
La  Econsult fornisce depuratori per effettuare il trattamento fisico delle  acque reflue provenienti da impianti di lavaggio automezzi.
Depurazione acque con impianti biologici
Gli  impianti biologici sono idonei a trattare sia le acque provenienti da  portali e tunnel che da sistemi di lavaggio a piste in self-service,  generalmente più gravosi come acque di scarico.

La  Econsult fornisce sistemi per la depurazione di acque reflue civili e  industriali, attraverso elementi modulari, quali: depuratori biologici a  fanghi attivi Biosystem e Biosystem Maior e depuratori biologici a  biofiltrazione Planfilter, tutti idonei per TAB. 3 e TAB. 4. (D.L.vo  152/2006 Testo Unico Ambientale). Sistemi a filtri percolatori aerobici  Planeffluens Maior, aerobici e anaerobici Emilia Romagna, Planeffluens  Maior E.R. e Planeffluens E.R.; sistemi di fitodepurazione Planfito;  fosse biologiche tipo Imhoff Planimhoff, Planimhoff E.R. e fosse  settiche mono, bi e tricamerali Planseptica; degrassatori/dissabbiatori  Plandeg; una serie completa di depuratori per le acque reflue di  piazzali e officine: separatori di idrocarburi Planoil, Planoil GN e  sistemi di trattamento acque di prima pioggia Planrain, Planrain  Dynamicus e di prima e seconda pioggia Planrain Apulia, tutti con e  senza filtro a coalescenza; stazioni di grigliatura per le acque  meteoriche Planretia; trappole per fanghi Planlimus; sistemi di accumulo  e di drenaggio Plandreno; stazioni di sollevamento Planlevans e i  sistemi di depurazione biologica per autolavaggi Planwash.
Completano  la gamma i sistemi per il recupero delle acque piovane per usi irrigui:  Rewasystem Standard e per gli usi non potabili quali: privati,  pubblici, industriali ed irrigui Rewasystem Special.

Sistemi di trattamento reflui
Progettati per rispettare l’ambiente.

  • Fosse biologiche tipo Imhoff
  • Depuratori a fanghi attivi
  • Deoliatori
  • Degrassatori
  • Vasche settiche
  • Filtri percolatori
  • Stazioni di sollevamento


Torna ai contenuti