Bonifiche - Econsult Srl

logo econsult
iso 14001
iso 9001
Econsult Srl
Vai ai contenuti

Bonifiche

bonifica amianto
bonifiche

Bonifiche amianto
Bonifiche
Bonifiche da amianto:  Caserta, Napoli, Benevento, Avellino, Salerno
Bonifica da amianto, smantellamento, raccolta, trasporto e smaltimento cemento amianto eternit

Come è  noto, l'amianto o asbesto è un minerale naturale a struttura fibrosa  che si presenta in natura sotto forma di sei composti (actinolite,  amosite o asbesto bruno, antofillite, crisotilo o asbesto bianco,  crocidolite o asbesto blu, tremolite).
Esso è stato utilizzato in modo massiccio nel passato per le sue ottime proprietà tecnologiche e per la sua economicità.
Tra  gli innumerevoli prodotti contenenti amianto si ricordano, solo per  citarne alcuni,: corde, nastri e guaine per la coibentazione di  tubazioni, di cavi elettrici vicini a sorgenti di calore intenso come  forni, caldaie, ecc.;
tessuti per il confezionamento di tute  protettive antifuoco, coperte spegnifiamma, ecc.; carta e cartoni  utilizzati come barriere antifiamma, ecc.; pannelli di fibre grezze  compresse impiegati per la coibentazione di tubazioni; filtri costruiti  con carta di amianto, o semplicemente con polvere compressa, utilizzati  nell'industria chimica ed alimentare.
L'esposizione alle fibre di  amianto è associata in particolare a malattie dell'apparato respiratorio  (asbestosi, carcinoma polmonare) e delle membrane sierose,  principalmente la pleura (mesoteliomi).
Esse si manifestano dopo  molti anni dall'esposizione: da 10 - 15 per l'asbestosi ad anche 20 - 40  per il carcinoma polmonare ed il mesotelioma: il carcinoma polmonare si  verifica anche per esposizioni a basse dosi.
Il mesotelioma della  pleura è un tumore altamente maligno della membrana di rivestimento del  polmone (pleura) che è fortemente associato alla esposizione a fibre di  amianto anche per basse dosi.
La legge fondamentale, che ha dettato  le Norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto, è la L. 27  marzo 1992, n. 257.
Il decreto attuativo della Legge n. 257/92 che ha  definito le tipologie d'intervento nel settore dell'edilizia è il D.  Min. Sanità 6 settembre 1994. In base a questo decreto,
le tecniche d'intervento per i materiali contenenti amianto che la Econsult  offre sono in sostanza quattro:

Rimozione
E'  il procedimento più diffuso e radicale perché elimina fisicamente  l'amianto. In genere richiede l'applicazione di un materiale in  sostituzione dell'amianto rimosso. Le lavorazioni sono possibili solo in  seguito all'ottenimento del parere favorevole della ASL di competenza  che ha 90 giorni di tempo per esaminare il piano di lavoro.

  • Forniamo anche servizio di ricopertura degli stabili bonificati con materiali ecologici non contenenti amianto:
  • coperture sandwich
  • copertura in lamiera
  • coperture in fibrocemento ecologico
  • coperture varie a seconda della richiesta del cliente

Incapsulamento
L'amianto  viene trattato con prodotti penetranti o ricoprenti che tendono ad  inglobare le fibre di amianto, e ripristinare l'aderenza al supporto e a  costituire una pellicola di protezione sulla superficie esposta. Il  principale inconveniente è la permanenza dell'amianto nell'edificio e la  conseguente necessità di mantenere un programma di controllo e  manutenzione (meglio specificato nel D.M. 06/09/1994) ed eventualmente  ripetere il trattamento. Inoltre occorre precisare che l'incapsulamento  non è indicato nel caso di materiali fragili o gravemente deteriorati.

Confinamento
L'amianto  viene separato dal resto dell'ambiente dall'installazione di una  barriera a tenuta. Questo metodo non è indicato se l'accesso  all'ambiente dove è presente l'amianto è frequente e inoltre anche qui  occorre un programma di controllo e di manutenzione.

Sopracopertura (per coperture in cemento-amianto)
E'  un intervento di confinamento realizzato installando una nuova  copertura al di sopra di quella in cemento-amianto, che viene lasciata  in sede se la struttura portante è in grado di sopportare il peso  permanente aggiuntivo. La superficie inferiore della copertura non viene  confinata e resta quindi accessibile dall'interno dell'edificio.  Occorre prevedere in questo caso controlli e interventi di manutenzione  periodici.

La Econsult si occupa di tutte le fasi per lavori di bonifica di materiali contenenti amianto Fasi preliminari :

  • mappatura materiali coibenti (amianto, lana di roccia, lana di vetro, fibroceramica, ...)
  • analisi di caratterizzazione materiali (FTIR Diffrattometria RXSEMMOCF)
  • analisi determinazione fibre aerodisperse (SEMMOCF)
  • redazione Piani di Lavoro
  • pratiche ASL per il rilascio dei Nulla Osta

Torna ai contenuti